Da novembre a gennaio 16000 visite. Non è molto, ma lo è per me, visto che tutto è nato come un gioco.

Non è facile staccarsi da Dio salvi la Reggina, ma visto il mio impegno con Tuttoreggina.com penso sia una cosa dovuta. Una cosa o la si fa bene o non la si fa.

Sperando che chi sia incappato in queste pagine mi legga anche su Tuttoreggina.com vi saluto e vi ringrazio per avermi dato la voglia di portare avanti il sito, nato da una passione che ci accomuna tutti.

Un abbraccio e…che Dio salvi la Reggina!

Simone

Annunci
FONTE: TUTTOREGGINA.COM

Il calciomercato amaranto entra nel vivo. Foti è partito ieri alla volta di Milano, dopo aver parlato con Atzori,Acerbi Bonazzoli. Il primo colpo è arrivato in uscita, con la cessione diMissiroli. Ma in entrata si inizia a fare sul serio.

Da pochi minuti si è concluso l’incontro con il Frosinone per Lodi. Come confermato dall’agente del calciatore, Bruno Carpeggiani: «Le due società si sono parlate. Ma per adesso non posso dirle di più».

Situazione profondamente cambiata, Lodi non è più intoccabile come qualche giorno fa. L’arrivo di Campilongo non implica la permanenza del talentuoso gialloblù. Lo confermano le parole di Ortoli, ds del Frosinone.

Sappiamo che avete parlato con la Reggina in merito a Lodi. Ci sono novità?

«Sì , è vero, abbiamo finito di parlare poco fa. Abbiamo formulato la nostra richiesta alla Reggina, che prevede solo una contropartita economica. Ora tocca a loro».

La Reggina ha comunque provato a inserire qualche contropartita tecnica come Colombo o Tedesco?

«No, devo dire di no. Non si è parlato in questi termini. Noi vogliamo solo un’offerta economica, che ci permetta di reperire sul mercato un’alternativa al calciatore. E non è facile, visto che mancano pochi giorni».

Avete fissato il prezzo, quindi. Chiedete un milione di euro?

«Le cifre mi sono indigeste, preferisco non parlarne».

Quando è previsto un incontro ulteriore?

«Questo non lo so. Nelle prossime ore, ma dipende dalla Reggina. Noi la richiesta l’abbiamo formulata».

 

Simone Vazzana

 

Sono giorni caldi al centro sportivo Sant’Agata, sopratutto perché il calciomercato inevitabilmente monopolizza tutti i discorsi. Il Piacenza sembra lontano e le distrazioni sono certamente dietro l’angolo.

Le novità sono principalmente due. Era presente Alessio Viola, che ha sostenuto il primo allenamento con i vecchi-nuovi compagni di squadra. Era presente al centro sportivo il neo arrivato Sarno, che è arrivato a bordo della Golf del dottor Favasuli. Senza dimenticare l’assenza di Simone Missiroli, volato già alla volta di Cagliari.

La mattinata è iniziata con l’arrivo alla spicciolata di tutti i giocatori e alle ore 10 circa il gruppo a disposizione di Atzori è sceso in campo. Dopo una serie di esercizi con il pallone, la squadra ha sostenuto una serie di esercizi di risveglio muscolare. Al termine,via con la serie di partitelle.

Partitella a metà campo. Gialli con Kovacsic, Adejo, Giosa, Bergamo, Bernardi, Castiglia, Viola, Barillà, Louzada, Bonazzoli, Campagnacci. In amaranto, Puggioni fra i pali, Colombo, Burzigotti, Acerbi, Laverone, Tedesco, Rizzo, Rizzato, Adiyiah, Viola A., Zizzari, Danti. In questo mini incontro, gol di Danti (destro rasoterra).

Dopo, Atzori ha ordinato al gruppo una partitella sempre a metà campo, con gli esterni bloccati, per provare principalmente la fase di possesso palla. Gol di Danti e doppietta di Adiyiah.

Al fischio finale, Simionato ha preso in consegna il gruppo. La squadra si è spostata sul campo numero 2, dove ha lavorato attorno un percorso studiato appositamente dallo staff tecnico.

Verso le 11 circa, è arrivato anche il presidente Foti, che è sceso in campo per colloquiare con il tecnico Atzori.

Nello stesso momento, sul campo numero 3, Viola, Rizzo e Barillà, hanno lavorato nella battuta di calci da fermo, Adejo e Burzigotti hanno fatto lavoro specifico nello stop di prima di area di rigore.

Si torna in campo alle ore 15.

Simone Vazzana – Giovanni Cimino

FOTO

Mattinata ricca di spunti al centro sportivo “Sant’Agata”. Da segnalare la presenza di Zizzari (foto 1), tornato ad allenarsi dopo l’assenza di ieri. Altra novità (foto 2), il ritorno di Alessio Viola in amaranto, dopo i 6 mesi a Benevento. Differenziato invece per CosenzaMontiel (foto 3). Al “Sant’Agata” anche Vincenzo Sarno (foto 4), arrivato a seduta già iniziata, accompagnato dal dottor Pasquale Favasuli. Dopodiché è salito in cattedra Foti, sceso in campo per parlare con Atzori (foto 5), Acerbi (foto 6) e Bonazzoli (foto 7). Chiacchierate seguite sempre da una telefonata.

Come riportato su Tuttoreggina.com, questo pomeriggio era presente al “Sant’Agata” Vincenzo Sarno, in compagnia del procuratore Arciello.

Il giocatore si è svincolato dalla Pro Patria, capolista in C2 ma con gravi problemi finanziari. Già da domani potrebbe allenarsi con la squadra di Atzori, vista l’assenza odierna di Francesco Zizzari, sempre più vicino alla Lucchese.

Sarno è un centrocampista offensivo molto bravo tecnicamente, capace di giocare anche come seconda punta o come attaccante esterno. Nelle prossime ore è prevista l’ufficialità da parte della società calabrese.

Per leggere la notizia completa e le parole dell’agente clicca sul link: http://www.tuttoreggina.com/?action=read&idnotizia=4397

È ripresa la preparazione dellaReggina in vista del prossimo impegno, quello di sabato, quando la squadra farà visita al Piacenza. Diverse le assenze: dagli infortunatiCosenzaPetrocco Costa al sempre più partente Zizzari. Solo corsa per Bonazzoli, qualche problema per Montiel nel corso della seduta.

Allenamento iniziato intorno alle 15, con il gruppo impegnato nei classici esercizi di stretching, intervallati da alcune sessioni di torello.

Dopo circa trequarti d’ora, la squadra si è trasferita dal campo numero “1” al “2”, effettuando diversi giri di campo. Ed è qui che si è aggiunto al gruppo Bonazzoli, inizialmente in palestra. Problemi accusati invece da Montiel, costretto a interrompere l’allenamento per problemi muscolari.

In seguito Atzori ha diviso la squadra (tornata sull’“1”) in due, per una partitella a 3 tocchi in un campo di circa 70 metri. Ecco le squadre:

Amaranto (5-3-2):Kovacsik; Colombo, Burzigotti, Acerbi; Laverone, Rizzo, Tedesco, Rizzato; Cozza, Danti; Basso (in “prestito” dalla Primavera)

Blu (5-3-2): Puggioni; Bernardi, Adejo, Giosa, Bergamo, Barillà; Missiroli, Castiglia, Viola; Adiyiah, Campagnacci.

Partita finita 2-1 in favore dei blu, con reti di Adiyiah Viola, intervallate dal momentaneo pareggio di Danti.

Dopodiché, partitella a metà campo. Atzori ha cambiato le squadre nuovamente:

Amaranto (5-3-2): Kovacsik; Bernardi, Adejo, Burzigotti, Acerbi, Barillà; Tedesco, Colombo, Castiglia; Danti, Basso.

Blu (4-4-2): Puggioni; Laverone, Giosa, Bergamo, Rizzato; Missiroli, Viola, Rizzo, Cozza; Adiyiah, Campagnacci.

Partita vinta dai blu per 7-3, grazie alle reti di Adiyiah (3), Campagnacci (2) e Rizzo (2). Per gli amaranto, in gol TedescoColombo Danti.

In seguito, Atzori ha trattenuto RizzoViolaCastiglia Adejo, facendo rientrare il resto della squadra negli spogliatoi. Con i primi tre si è lavorato sui calci piazzati. Adejo, invece, si è allenato con Cozza su colpi di testa, lanci e passaggi.

Domani doppia seduta (alle 9:30 e alle 15) sempre a porte aperte.

Simone Vazzana

 

Reggina-Sarno, ci siamo

Pubblicato: 24 gennaio 2011 in Calciomercato
Tag:, , , ,

Come anticipato su Tuttoreggina.com, è in via di definizione l’acquisto di Vincenzo Sarno, attaccante della Pro Patria prossimo allo svincolo per i problemi in seno alla società lombarda.

La notizia completa a questo link: http://www.tuttoreggina.com/?action=read&idnotizia=4391

Il Giudice Sportivo della serie Bwin, Gianfranco Valente, ha squalificato 9 calciatori dopo la 23^ giornata. Duro il verdetto per Catacchini (Frosinone), fermato per tre turni (gomitata all’addome a un avversario), una giornata per tutti i seguenti giocatori: Gazzola (Ascoli), Hetemaj (Albinoleffe), Terranova (Frosinone), Perna (Modena), Rossettini (Siena), Ogbonna (Torino), Carrozza (Varese), Schiavi (Vicenza).
Tra i dirigenti un turno di squalifica a Alessandro Bini (Livorno). Ammende a Torino (4.000 euro), Livorno (2.000 euro), Sassuolo (1.000 euro), Vicenza (750 euro).